Assessorato alle Politiche Ambientali - Patto dei Sindaci

   

CLINI: LA GREEN ECONOMY PUÓ GENERARE 60 MILA POSTI DI LAVORO

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
«La green economy può portare 60 mila posti di lavoro in un anno». A dirlo è il ministro dell’Ambiente Corrado Clini intervenendo al primo «Green camp» italiano che si è svolto alla Luiss Guido Carli di Roma

 L’obiettivo era favorire uno scambio di informazioni con la classe dirigente di domani, in particolare con i giovani universitari che vogliono scommettere su un uso sostenibile delle risorse naturali ed energetiche. Un vero e proprio percorso di lavoro, attraverso cui mettere a confronto le esperienze maturate e quelle che si ritengono possano contenere grandi potenzialità per il futuro. Gli ingredienti della giornata sono stati lo stesso ministero, quaranta università, altrettante imprese e 120 giovani laureati e laureandi selezionati per le loro idee sullo sviluppo dell’economia verde italiana. «Negli ultimi due anni – dice Clini – i nuovi occupati, solo nel settore delle fonti rinnovabili e sono prevalentemente giovani, sono 120 mila. Questo è un settore ancora in grado di assorbire nuova occupazione, specie nel produrre e nello sviluppare le nuove tecnologie avanzate. Il nostro obiettivo è quello di avere dal 2013 sessantamila nuovi occupati tra i giovani laureati sotto i 30 anni, che possano portare un contributo attivo alla crescita di settori di punta presenti nel nostro sistema industriale e generare valore aggiunto per competere nell’economia globale». CIT.da Repubblica