Un progetto per prevenire i rischi marittimi legati all’inquinamento da idrocarburi del Mediterraneo.

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
Si chiama Medess-4ms e per l’Italia partecipa il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr)

Si chiama Medess-4ms ed è un progetto europeo che punta a prevenire i rischi marittimi legati all’inquinamento da idrocarburi del Mediterraneo. L’obiettivo è monitorare l’emergenza ambientale in modo costante e in tempo reale, usando tutte le informazioni sulla posizione delle chiazze inquinanti, confrontandole con i modelli di previsione del trasporto degli idrocarburi. L’iniziativa è finanziata  dal Fondo europeo di sviluppo regionale, mentre sono ventuno i partner mediterranei coinvolti, coordinati dal dipartimento della Marina mercantile del ministero delle Comunicazioni cipriota. Per l’Italia, il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr) partecipa con l’Istituto per l’ambiente marino costiero di Oristano e l’Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima di Roma. /www.cnr.it