SLITTA DA APRILE A LUGLIO LA PRIMA RATA DELLA TARES

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
La decisione arriva dal Senato

Si pagherà a luglio, anziché ad aprile, la prima rata della Tares, la tassa istituita dal governo Monti. A deciderlo, a larga maggioranza, è stato il Senato. Sostituisce la Tariffa di igiene ambientale (Tia), riguardante il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti. La Tares dovrà essere pagata da chiunque possieda, occupi o detenga, a qualsiasi titolo, locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili, che possono produrre spazzatura. Il tributo sarà calcolato in base alla superficie calpestabile dell’immobile e in relazione al numero degli occupanti. http://www.senato.it