RICICLO, PRIMA INDUSTRIA DELLA GREEN ECONOMY

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
In Italia, nel 2011 è stato recuperato e riciclato il 73,7 per cento dei rifiuti da imballaggio

Il riciclo è la prima industria della green economy. Secondo i dati del Consorzio nazionale imballaggi (Conai), nel 2011 in Italia è stato recuperato e riciclato il 73,7 per cento dei rifiuti da imballaggio in acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro. Questo significa 8.596.000 tonnellate recuperate su 11.657.000 tonnellate immesse al consumo. Rispetto al 2010, si è registrato aumento del 22 per cento. Ma i dati sono in crescita; nel 1998 solo un imballaggio su tre era avviato al recupero, oggi tre su quattro. Anche per quanto riguarda il solo dato di riciclo dei rifiuti da imballaggio, con 7.507.000 tonnellate riciclate pari al 64,4 per cento dell’immesso al consumo, è confermato il superamento degli obiettivi previsti dalla normativa europea e da quella italiana al 2008.

L’industria del riciclo si conferma così uno dei principali comparti della green economy, seconda nel 2011 solo al settore delle energie rinnovabili e in testa nel 2012. Il valore della produzione dell’indotto e dell’industria del riciclo è stato nel 2011 pari allo 0,61 per cento del Prodotto interno lordo.

Secondo i dati Istat, il numero totale degli addetti del settore della gestione dei rifiuti, è circa di 100 mila unità. Quelli del solo comparto della raccolta e del riciclo dei rifiuti di imballaggio sono oltre 36 mila. http://www.ecomondo.com