AUMENTA L’ENERGIA RINNOVABILE NEI COMUNI ITALIANI

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
Nel 2011, sempre più città ne hanno fanno uso, triplicando i dati dal 2000

Sempre più Comuni ricorrono a fonti di energia rinnovabili o alternative. Lo rivela uno studio dell’Istat prendendo in esame i dati del 2011. In trentadue hanno predisposto forme di teleriscaldamento (erano undici nel 2000). Inoltre, sono 72 i Comuni che dichiarano nel 2011 di aver installato pannelli solari termici ed erano solo tre nel 2000. Nel corso del 2011, hanno fatto ricorso per la prima volta a questa forma di produzione di energia da fonte rinnovabile città come Biella, Rovigo, Pesaro e Rieti. È pari a 1,3 metri quadrati per ogni 1.000 abitanti, l’estensione dei pannelli solari termici sugli edifici comunali (era prossima allo zero nel 2000). Sul versante del fotovoltaico, sono 88 i Comuni che dichiarano di ricorrere all’impiego di tale tecnologia: ora la potenza media installata attribuibile, raggiunge i 2,4 kilowattora ogni 1.000 abitanti, raddoppiata rispetto all’anno precedente (1,2 kilowattora ogni 1000 abitanti). Nel 2000 la potenza media era praticamente nulla e solo Palermo dichiarava di utilizzare pannelli fotovoltaici.  Rovigo, Ascoli Piceno, Rieti e Catanzaro sono le città che hanno avviato l’utilizzo del fotovoltaico sugli edifici comunali nel 2011. http://www.istat.it/it/archivio/67990