ACQUE RISORGIVE, 137 MILIONI DI EURO NEL 2011 PER LA SICUREZZA IDRAULICA

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
I soldi sono serviti ad aprire cantieri, a predisporre o aggiornare i piani

Sono più di 137 milioni gli euro dei finanziamenti gestiti nel 2011 dal Consorzio di bonifica Acque Risorgive. Lo scorso anno, infatti, è partita la redazione o l’aggiornamento dei piani di Scorzè, Noale, Mira, Santa Maria di Sala, Stra, Vigodarzere, Villanova di Camposampiero, Borgoricco e Massanzago, mentre si è conclusa la progettazione per conto dei Comuni di Dolo e Quarto d’Altino. Un altro importante capitolo riguarda la “manutenzione gentile”, che attraverso l’uso di nuove tecniche, permette di realizzare lo sfalcio, il ripristino delle sponde e l’espurgo della rete di canali secondo criteri ispirati allo sviluppo sostenibile, per una spesa totale di quasi 10 milioni di euro. Altri interventi riguardano la realizzazione di opere complementari al Passante di Mestre; nel 2011, il Consorzio ha progettato e avviato lavori per più di 8 milioni e mezzo di euro; l’esecuzione di interventi affidati dal Commissario Mariano Carraro per un importo di oltre 12 milioni di euro e quelli affidati da Comuni e Province per una somma di quasi 7 milioni di euro. Ci sono infine i lavori finanziati direttamente dal Consorzio. Si tratta di trentanove cantieri in via di esecuzione o di progettazione per 2 milioni 259 mila euro, che si aggiungono a quelli in fase di conclusione degli anni precedenti, per un milione e mezzo di euro. http://www.acquerisorgive.it