UN MARE MEDITERRANEO PIÙ SOSTENIBILE

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
La campagna è promossa dalla fondazione Univerde con la collaborazione di Marevivo e del Centro turistico studentesco e giovanile (Cts)

Seconda edizione della campagna “Mediterraneo da remare” promossa dalla fondazione Univerde con la collaborazione di Marevivo e del Centro turistico studentesco e giovanile (Cts). L’iniziativa, lanciata per la prima volta lo scorso anno nel comune di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno), è stata promossa per sostenere le strutture turistiche operanti sui litorali marini, lacustri e fluviali che rinunceranno a noleggiare moto d’acqua (acquascooter) e metteranno a disposizione dei propri clienti canoe o altre imbarcazioni a remi avviando così la diffusione di lidi, spiagge e villaggi acquascooter free. La campagna è rivolta soprattutto ai gestori di stabilimenti balneari a cui si chiede un preciso impegno per la diffusione di modalità di fruizione del mare sostenibili in alternativa ai mezzi più inquinanti, a partire dalle moto d’acqua. “Mediterraneo da remare” si profila anche come campagna di sensibilizzazione per il grande pubblico laddove incoraggia e favorisce la vacanza balneare a basso impatto ambientale garantendo, al tempo stesso, visibilità agli stabilimenti che avranno aderito. www.fondazioneuniverde.it