RACCOLTA DIFFERENZIATA ANCHE NEI CANTIERI VENETI

created; $time = date('h:i', $timestamp); $day_month = date('d/m', $timestamp); $year = date('Y', $timestamp); $html = '
'; $html .= ''. $time . ''; $html .= '' . $day_month . ''; $html .= '' . $year . ''; $html .= '
'; print $html; ?>
L'iniziativa nasce da un tavolo di lavoro istituito dalla Regione con Province, Arpav e Confindustria

Non solo raccolta differenziata nelle case ma anche nei cantieri edili. L’iniziativa a livello veneto si chiama “demolizione selettiva” e ha lo scopo di ridurre le quantità di rifiuti prodotti e recuperare in modo più efficace quanto separato. La Regione ha istituito un tavolo di lavoro con i rappresentanti delle Province, dell’Arpav e di Confindustria, per capire gli aspetti gestionali e di individuare come semplificare le procedure. E ne è nato un documento d’indirizzo. I rifiuti prodotti dai cantieri edili sono costituiti, in media, per l’80 per cento del totale da laterizio e calcestruzzo, mentre l’altro 20 per cento è suddiviso tra gli imballaggi (metallo, carta) e il materiale proveniente dagli scavi (terra e rocce, asfalti). http://www.regione.veneto.it